Comune di Jelsi
Piazza Umberto I, 40 - 86015 Jelsi (CB)
Tel. 0874710134 - Fax 0874710539

» Contatti

» Provincia di Campobasso
» Regione Molise
» Governo Italiano
» Unione del Tappino


Lettura ACQUA

Informazioni
Sindaco
Codice ISTAT
Cod. Catasto
Cod. Fiscale
Abitanti
Densità
Superficie
Altitudine
Nome abitanti
Santo Patrono
Festa Patron.
Salvatore D'Amico
070030
E381
00172780702
1.861
65 abitanti/km²
28,50 km²
580 m s.l.m.
Jelsesi
Sant'Andrea
30 novembre
In evidenza
Tutto Trasporti Molise
Jelsi su MeteoMolise
Progetto VotivA+
Mappa
mappa jelsi
Vista stradale
pec jelsi trasparenza valutazione e merito
Rubrica
Scuole
Carabinieri
Vigili Urbani
Vigili del fuoco
Farmacie
Guardia medica
Dove mangiare
Dove dormire
unione dei comuni del tappino
Collegamenti
Unione dei Comuni del Tappino
Comunità Montana del Fortore Molisano
Gazzetta Ufficiale
Strumenti
Stampa pagina
Bookmark & share
RSS Feed

Home  »  News ed eventi


La Commissione Europea approva il PAES del Comune di Jelsi

La Commissione Europea approva il PAES del Comune di Jelsi.
La Commissione europea ha approvato il PAES (Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile) del Comune di Jelsi, già approvato dal Consiglio Comunale con delibera n. 2 del 30/01/2013. La Commissione attraverso il JRC-COM (Centro Comune di Ricerca della Commissione Europea) ha accettato la proposta progettuale dell’amministrazione, ritenendola conforme ai principi del progetto europeo “Patto dei Sindaci” (Covenant of Mayors), che si riferisce al pacchetto “Clima ed Energia” con cui l’Unione Europea si è impegnata, unilateralmente, entro il 2020 a ridurre le proprie emissioni di CO2 di almeno il 20% rispetto ai valori del 1990.
Scopo del progetto è quello di stimolare la consapevolezza riguardo alla sostenibilità energetica tra gli enti locali e la cittadinanza, favorendo la creazione di modelli di comunità sostenibili nei Paesi dell’Unione con azioni locali ispirate al cambiamento dei comportamenti quotidiani dei cittadini.
Più nello specifico, con il “pacchetto clima-energia” la UE si è impegnata a ridurre del 20% le emissioni di gas a effetto serra, portare al 20% il risparmio energetico e aumentare al 20% il consumo di fonti rinnovabili rispetto al 1990, stabilendo il cosiddetto “obiettivo 20 - 20 - 20”. L’adesione volontaria all’iniziativa del Patto dei Sindaci, in tale contesto, rappresenta quindi l’assunzione di consapevolezza da parte degli Enti locali, del ruolo fondamentale attribuito loro dalla UE nella complessa azione di riduzione dei gas serra per il raggiungimento del suddetto traguardo. Il Patto dei Sindaci rappresenta per le amministrazioni locali, lo strumento utile a concretizzare il loro impegno nell’ambito della più ampia politica energetica europea che, progressivamente, è andata strutturandosi attraverso diverse iniziative ed interventi normativi.
L’impianto progettuale proposto, fotografa con precisione lo stato attuale del dispendio energetico e suggerisce, appunto, una serie di azioni che nei prossimi anni consentiranno al territorio di rispettare l’impegno assunto con il governo europeo, mirando in particolare ad alcuni obiettivi strategici, tra cui la promozione d’investimenti nell’ambito delle fonti rinnovabili, l’efficienza energetica degli edifici pubblici, delle scuole, ecc., l’urbanistica, la diffusione e l’educazione a comportamenti, singoli e collettivi, ecocompatibili ed ecosostenibili.
Le azioni nel complesso sono indirizzate sia al settore pubblico che a quello privato, ritenendo che ciascuno deve sentirsi responsabile del raggiungimento di obiettivi comuni.
Dall’approvazione del PAES Comunale nel marzo 2013, l’amministrazione è riuscita a realizzare già alcuni interventi significativi per il raggiungimento degli obiettivi del Piano.
Per l’azione riguardante l’efficientamento energetico, nel maggio 2013 il Comune di Jelsi, ha aderito al progetto VotivA+, grazie al quale sono state sostituite tutte le lampade votive del cimitero comunale con lampade a led. L’iniziativa a costo zero per le casse comunali e finanziata dal MISE, ha permesso di risparmiare oltre 10.000 kWh nel corso dell’anno, e di evitare l’emissione di oltre 5.000 Kg di CO2. Per la stessa azione riguardante l’efficientamento energetico degli edifici pubblici sono stati realizzati diversi interventi: la realizzazione del secondo edificio del complesso scolastico comunale dove è stato installato un impianto di riscaldamento efficiente a pompa di calore; l’ottimizzazione dell’impianto di riscaldamento dell’edificio comunale che ospita il Centro sociale Anziani con la sostituzione della caldaia presente con un modello ad elevata efficienza.
Nell’ambito dell’azione relativa alla gestione rifiuti, a metà ottobre 2013 è partito effettivamente il servizio di Raccolta differenziata porta a porta, in gestione associata con gli altri Comuni dell’Unione dei Comuni del Tappino (Campodipietra, Gildone, San Govanni in Galdo) e il Comune di Riccia. Grazie a un impegno costante nella fase di informazione e coinvolgimento della cittadinanza, il comune è riuscito a superare la soglia percentuale imposta dalle legge, raggiungendo la percentuale di differenziata più alta fra tutti i comuni, fin a ottenere una percentuale di oltre il 68% del mese di Dicembre 2013.
Inoltre già dall’anno 2013, nell’ambito della promozione degli Acquisti Pubblici Verdi, sono partite le iniziative legate alla volontà dell’amministrazione di adottare una politica di Green Public Procurement (GPP), favorendo l’adozione di criteri ambientali nelle procedure d'acquisto di prodotti e servizi con l’obiettivo di ridurre gli impatti ambientali delle attività e di promuovere le tecnologie ambientali. L’azione è stata messa in atto affidando parte delle utenze elettriche ad un Consorzio che produce Energia Verde, cioè energia rinnovabile.
Per l’azione del coinvolgimento dei cittadini con la promozione di attività di educazione e formazione professionale, l’amministrazione comunale ha promosso diversi incontri e convegni sulle varie tematiche: incontri pubblici per la formazione e l’informazione dei cittadini sulla raccolta differenziata; convegni sulle politiche europee nell’ambito dell’agricoltura sostenibile, del turismo sostenibile, della promozione e valorizzazione dell’utilizzo delle energie rinnovabili. Inoltre l’amministrazione comunale si è candidata quale promotrice del progetto Alterenergy, di cui la Regione Molise è partner, che mira a promuovere la sostenibilità energetica attraverso l’utilizzo sempre più esteso delle fonti di energia rinnovabile e la diffusione di interventi di efficientamento e risparmio energetico, volendo così contribuire al conseguimento degli obiettivi europei previsti per il 2020 anche attraverso la partecipazione e la condivisione dei cittadini e del privato.
Per l’azione relativa alla produzione locale il Comune di Jelsi si è candidato nell’ambito del PROGRAMMA CIP EIE ENERGIA INTELLIGENTE - EUROPEA II (INTELLIGENT ENERGY EUROPE) attraverso un partenariato pubblico-privato. Il progetto presentato ha tra gli obiettivi la realizzazione di iniziative integrate, volte a combinare le seguenti tre azioni (efficienza energetica e uso razionale dell’energia; utilizzo di elettricità tramite fonti rinnovabili; efficienza energetica), al fine di promuovere l’efficienza energetica e l’utilizzo delle energie rinnovabili, soprattutto con l'obiettivo di promuovere l'efficienza energetica nella pubblica illuminazione, al fine di incoraggiare la riduzione e razionalizzazione dei consumi di energia elettrica degli impianti di illuminazione pubblica.
Il Comune di Jelsi può ritenersi soddisfatto per i risultati ottenuti Il progetto, fortemente voluto dall’assessore Michele Mazzocco, con l’approvazione da parte della Commissione Europea, e può quindi proseguire l’opera di raggiungimento degli obiettivi presenti nel Piano, anche attraverso la partecipazione ai bandi regionali, nazionali ed europei della nuova programmazione 2014-2020 inerenti le tematiche energetiche ed ambientali.

Per maggiori informazioni potete visitare il sito internet del Comune al link del progetto: http://www.comune.jelsi.cb.it/progetti/patto-dei-sindaci e il sito del Patto dei sindaci nella pagina dedicata al Comune di Jelsi: http://www.eumayors.eu/about/signatories_en.html?city_id=2494&overview.


Ultime news ed eventi