Comune di Jelsi
Piazza Umberto I, 40 - 86015 Jelsi (CB)
Tel. 0874710134 - Fax 0874710539

» Contatti

» Provincia di Campobasso
» Regione Molise
» Governo Italiano
» Unione del Tappino


Lettura ACQUA

Informazioni
Sindaco
Codice ISTAT
Cod. Catasto
Cod. Fiscale
Abitanti
Densità
Superficie
Altitudine
Nome abitanti
Santo Patrono
Festa Patron.
Salvatore D'Amico
070030
E381
00172780702
1.861
65 abitanti/km²
28,50 km²
580 m s.l.m.
Jelsesi
Sant'Andrea
30 novembre
In evidenza
Tutto Trasporti Molise
Jelsi su MeteoMolise
Progetto VotivA+
Mappa
mappa jelsi
Vista stradale
pec jelsi trasparenza valutazione e merito
Rubrica
Scuole
Carabinieri
Vigili Urbani
Vigili del fuoco
Farmacie
Guardia medica
Dove mangiare
Dove dormire
unione dei comuni del tappino
Collegamenti
Unione dei Comuni del Tappino
Comunità Montana del Fortore Molisano
Gazzetta Ufficiale
Strumenti
Stampa pagina
Bookmark & share
RSS Feed

Home  »  News ed eventi  »  News 2011


Affidamento Gestione Gas Metano

Comune di Jelsi

Provincia di Campobasso

Piazza Umberto I, 42 – C.A.P. 86015 – Tel. (0874) 710134 – Fax (0874) 710539 – P. I.V.A. 00172780702 – C.C.P. 12975868

e-mail: info@comune.jelsi.cb.it sindaco@comune.jelsi.cb.it


NOTA INFORMATIVA
AFFIDAMENTO GESTIONE GAS METANO

Un altro tassello nel percorso di miglioramento dei servizi alla cittadinanza è stato aggiunto ai precedenti con l’affidamento della gestione a ditta specializzata nel settore della rete comunale del gas metano. Il sindaco Mario Ferocino esprime soddisfazione per questo nuovo passo fatto verso una gestione più sicura ed economica di un servizio delicato e difficile come quello del gas metano, con la previsione di una revisione totale della rete realizzata quasi 25 anni fa, di un suo ampliamento e dell’attivazione del telecontrollo.

L’impianto del gas metano sino ad oggi gestito direttamente dal Comune dal 1° di Luglio 2011 è infatti gestito dalla Molise Gestioni Srl con sede in Campobasso.
In base al D.Lgs. n° 164/2000 che ha riformato il settore del gas metano non è più possibile la gestione diretta sicchè è stato necessario ricorrere all’espletamento della gara ad evidenza pubblica per l’affidamento della gestione del servizio ad un soggetto in possesso dei requisiti previsti dal citato D.Lgs. n° 164/2000.

Per l’espletamento della gara è stato predisposto dal Comune un Piano industriale di massima (progetto preliminare) che contempla essenzialmente interventi di sviluppo della rete, piano al quale i concorrenti hanno potuto comunque apportare miglioramenti tesi sia a prevedere altri ampliamenti della rete, oltre quelli minimi fissati dal Comune, sia interventi di innovazione tecnologica e adeguamenti a norma dell’impianto.

Il Piano industriale (progetto preliminare) posto a base di gara ha previsto l’ampliamento dell’attuale rete di distribuzione del gas metano, sia relativamente alla MP (media pressione) che alla BP (bassa pressione) .
La rete di MP dovrà essere estesa per ml. 600 verso la contrada Convento nonché servire, con un ulteriore tronco di condotta della lunghezza di ml 256, il campo sportivo.
La condotta di bassa pressione verrà ampliata in località Valle del Cerro, mediante la realizzazione di un tronco di condotta della lunghezza di ml. 135, onde consentire l’allaccio alla rete delle strutture comunali ivi esistenti.
Sia l’ampliamento della rete di Media pressione che di Bassa pressione verranno realizzati con l’impiego di tubazioni in polietilene ad alta densità (PEAD) del diametro De 125.

Dal quadro economico si deduce che gli investimenti minimi da effettuare sull’impianto dovranno avere importo complessivo di € 156.000,00.

La rete presenta un stato manutentivo molto basso per cui si renderà necessario un notevole impegno economico del nuovo concessionario per adeguare l’impianto di protezione catodica e per adeguare ed innovare la cabina REMI ed il GRF mediante la sostituzione di tutte le apparecchiature che risultassero mal funzionati, inadeguate o eccessivamente degradate.

Si rende inoltre necessario procedere alla bonifica edilizia della cabina REMI mediante la rimozione della copertura realizzata con pannelli in Eternit contenenti amianto.

Durante il periodo della concessione (12 anni) dovranno inoltre essere sostituiti tutti i misuratori (per obbligo imposto dall’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas – AEEG - giusta Delibera ARG/gas n° 155/08) e si dovrà attivare anche il telecontrollo della rete per il monitoraggio, da remoto, dei parametri di funzionamento degli impianti.
Ogni opera di ammodernamento, ristrutturazione e potenziamento della rete ritenuta necessaria dovrà comunque concludersi nel termine di 2 (due) anni dalla consegna del servizio avvenuta il 1° Luglio.
L’Affidatario ha la gestione funzionale del servizio pubblico di distribuzione del gas metano, con tutti gli obblighi di manutenzione ordinaria e straordinaria, dell’adeguamento tecnico e di vigilanza tecnica degli impianti con tutti gli oneri che ne conseguono;
Nei limiti dei disposti di legge emanati dall’AEEG l’affidatario è tenuto ad effettuare gli allacciamenti degli utenti che ne facciano richiesta.
L’affidatario è tenuto inoltre a garantire la reperibilità, il pronto intervento, la lettura dei misuratori presso gli utenti ed al servizio di commercializzazione.
L’aggiudicatario della concessione del servizio dovrà soggiacere anche ai seguenti obblighi contrattuali consistenti in:
- corresponsione di una tantum € 20.000,00 +IVA (per spese di gara, tecniche e commissione giudicatrice)
- corresponsione di € 800,00, per ogni anno, con rivalutazione annua, per la rifusione dei costi sostenuti dal comune per lo svolgimento dei compiti d’indirizzo da affidare ad un Responsabile del procedimento
- prestazione di una polizza assicurativa RCT di massimale non inferiore a € 3.000.000,00
- prestazione di una polizza assicurativa RCO di massimale non inferiore a € 3.000.000,00
- corresponsione di eventuali canoni annuali (es. canoni di concessione per occupazione di sottosuolo su strade provinciali, attraversamenti ecc. se presenti) gravanti sul precedente gestore per la realizzazione degli impianti e richiesti da Enti sovra comunali, amministrazioni o privati.
All’atto della stipula del contratto l’aggiudicatario ha versato al comune di Jelsi un’anticipazione sul canone pari ad € 21.000,00 (Euro ventunomila/00) corrispondente, in via forfetaria, alla somma dei canoni di tre annualità stimate in base al volume presunto di gas complessivamente distribuito nel triennio. Tale anticipazione sarà recuperata sulle prime 6 (sei) annualità per ognuna delle quali il Gestore, sull’aggio annuale dovuto, decurterà la somma di € 3.500,00 (Euro tremilacinquecento/00).
La cittadinanza è stata informata della nuova forma di gestione attraverso un avviso congiunto del comune e della Mogest recapitato a tutti gli utenti.
pdfNOTA INFORMATIVA AFFIDAMENTO GESTIONE GAS METANO 2011
Data: 05/07/2011
pdfAvviso GAS utenti cambio gestione 2011
Data: 05/07/2011

Ultime news ed eventi