Comune di Jelsi
Piazza Umberto I, 40 - 86015 Jelsi (CB)
Tel. 0874710134 - Fax 0874710539

» Contatti

» Provincia di Campobasso
» Regione Molise
» Governo Italiano
» Unione del Tappino


Lettura ACQUA

Informazioni
Sindaco
Codice ISTAT
Cod. Catasto
Cod. Fiscale
Abitanti
Densità
Superficie
Altitudine
Nome abitanti
Santo Patrono
Festa Patron.
Salvatore D'Amico
070030
E381
00172780702
1.861
65 abitanti/km²
28,50 km²
580 m s.l.m.
Jelsesi
Sant'Andrea
30 novembre
In evidenza
Tutto Trasporti Molise
Jelsi su MeteoMolise
Progetto VotivA+
Mappa
mappa jelsi
Vista stradale
pec jelsi trasparenza valutazione e merito
Rubrica
Scuole
Carabinieri
Vigili Urbani
Vigili del fuoco
Farmacie
Guardia medica
Dove mangiare
Dove dormire
unione dei comuni del tappino
Collegamenti
Unione dei Comuni del Tappino
Comunità Montana del Fortore Molisano
Gazzetta Ufficiale
Strumenti
Stampa pagina
Bookmark & share
RSS Feed

Home  »  News ed eventi


AVVISO PUBBLICO PER L’ACCESSO AL SERVIZIO DI TELESOCCORSO E TELEASSISTENZA.

AVVISO PUBBLICO PER L’ACCESSO AL SERVIZIO DI TELESOCCORSO E TELEASSISTENZA.
La Regione Molise con deliberazione di Giunta del 27.07.2015 n. 381 ha approvato la ” Direttiva programma attuativo regionale (PAR) a valere sul fondo per lo sviluppo e la coesione (FSC) 2007-2013 Servizi socio sanitari in favore degli anziani. Servizio di Telesoccorso-Teleassistenza-Telemedicina.
Il servizio di Telesoccorso e Teleassistenza domiciliare è rivolto ad anziani residenti in Molise in particolari condizioni di rischio, che necessitano di un monitoraggio e controllo costante dello stato di salute, attraverso un’azione di verifica periodica e costante della possibile eventualità di situazioni di disagio sociale e psicologico degli stessi.
Il servizio di Telesoccorso e Teleassistenza è erogato a 1.300 anziani residenti in Molise e mira a creare un sistema efficace ed efficiente sul piano sia della sicurezza sociale, della salute e del contrasto alla solitudine, anche al fine di aumentare il numero di anziani assistibili a domicilio e ridurre i casi di ricovero in strutture socio-sanitarie o socio-assistenziali.
Il servizio è rivolto ad anziani residenti in Molise che necessitano di un supporto nella rete di protezione sociale a domicilio, ad integrazione delle cure familiari e/o di altri servizi domiciliari. Gli interventi di teleassistenza sono rivolti a cittadini:
a) di età maggiore o uguale a 65 anni residenti nel territorio della Regione Molise;
b) in condizioni di autonomia ridotta o compromessa legati all’età, all’eventuale patologia e/o condizioni sociali, familiari precarie;
c) con limitata autonomia personale e sociale, sole o con una rete familiare e/o di vicinato debole o assente;
d) affetti da patologie che determinano condizioni di non autosufficienza o invalidanti;
e) in situazioni di grave emarginazione o disagio sociale o economico.
Tali caratteristiche sono rilevate attraverso la scheda di valutazione SVAMA e descritte nel Piano di Assistenza Individualizzato (PAI) che l’Assistente Sociale dell’Ambito Territoriale Sociale (ATS), competente per territorio, redige per ciascun anziano richiedente il servizio.
Il PAI deve tenere in considerazione anche tutti gli altri servizi sociali e socio-sanitari di cui gode l’anziano, considerando le due telefonate settimanali alla stregua di due accessi socio-sanitari e/o socio-assistenziali, ovvero se misurati in tempo pari a due ore di assistenza settimanale.
Non è consentito erogare il servizio ad anziani che hanno un carico assistenziale, comprensivo della quota socio-sanitaria e socio-assistenziale, superiore a 14 ore settimanali, o che siano ricoverati in strutture ospedaliere, socio-sanitarie o socio-assistenziali.
L’ATS procede a redigere una graduatoria delle richieste partendo dalla rivalutazione degli anziani in carico al momento dell’approvazione della presente Direttiva. I criteri di priorità, per la redazione delle graduatorie dei potenziali beneficiari, sono di seguito indicati e si intendono applicati sempre a parità di condizioni, fino ad esaurimento dei posti assegnati a ciascun ATS. I criteri di priorità sono:
a) anziano già in carico al Servizio Sociale Professionale dell’ATS ovvero paziente in ADI;
b) anziano risultante “di fatto” solo, a seguito di visita domiciliare dell’Assistente Sociale dell’ATS;
c) anziano paziente in ADI (certificato dal Distretto sanitario competente);
d) anziano con punteggio SVAMA maggiore;
e) reddito ISEE (ai sensi del PCM 159/2013) inferiore;
f) utente più anziano.
La domanda di attivazione del servizio da parte della persona anziana in possesso dei requisiti previsti dall’avviso pubblico, deve essere presentata all’Ufficio Sociale del Comune di Jelsi, entro e non oltre il giorno 18 settembre 2015, che la trasmetterà all’ATS di Riccia-Bojano.
Alla domanda di attivazione del servizio dovrà essere allegata, a pena di inammissibilità, la seguente documentazione:
a) copia del documento di riconoscimento in corso di validità;
b) attestazione ISEE, ai sensi del DPCM 05 dicembre 2013, n.159.
L’ATS, verificato il possesso dei requisiti, predispone l’elenco dei soggetti richiedenti e lo trasmette al Servizio Politiche Sociali dell’Area Terza della Direzione generale della Giunta regionale e al realizzatore del progetto.

Per informazioni gli interessati potranno rivolgersi all'Ufficio per la Cittadinanza Sociale dell’Ambito Territoriale Sociale aperto presso il Comune di Jelsi il martedì dalle ore 09.00 alle ore 14.00 o all’Ufficio Sociale del Comune di Jelsi, sig.ra Vincenza Valiante (0874710134 - int. 13) nei giorni di apertura.

pdfAvviso sintetico comune Telesoccorso Teleassistenza
Data: 13/08/2015
pdf2 Avviso pubblico
Data: 07/08/2015
pdf6 Scheda SVaMA semplificata
Data: 07/08/2015
pdf7 PAI Teleassistenza e telesoccorso
Data: 07/08/2015
pdf3 Modulo di domanda
Data: 07/08/2015

Ultime news ed eventi