Comune di Jelsi
Piazza Umberto I, 40 - 86015 Jelsi (CB)
Tel. 0874710134 - Fax 0874710539

» Contatti

» Provincia di Campobasso
» Regione Molise
» Governo Italiano
» Unione del Tappino


Lettura ACQUA

Turismo
QRproject
Webcam su Piazza Umberto I
Informazioni turistiche
Il Territorio di Jelsi
L'ora di Jelsi...
Come arrivare
Mappa
Museo del Grano: la Vetrina Racconta
Vista stradale
Meteo
Informazioni
Sindaco
Codice ISTAT
Cod. Catasto
Cod. Fiscale
Abitanti
Densità
Superficie
Altitudine
Nome abitanti
Santo Patrono
Festa Patron.
Salvatore D'Amico
070030
E381
00172780702
1.861
65 abitanti/km²
28,50 km²
580 m s.l.m.
Jelsesi
Sant'Andrea
30 novembre
In evidenza
Tutto Trasporti Molise
Jelsi su MeteoMolise
Progetto VotivA+
Mappa
mappa jelsi
Vista stradale
pec jelsi trasparenza valutazione e merito
Rubrica
Scuole
Carabinieri
Vigili Urbani
Vigili del fuoco
Farmacie
Guardia medica
Dove mangiare
Dove dormire
Collegamenti
Unione dei Comuni del Tappino
Comunità Montana del Fortore Molisano
Gazzetta Ufficiale
Strumenti
Stampa pagina
Bookmark & share
RSS Feed

Home  »  Turismo

Il Territorio di Jelsi

Il Comune di Jelsi è un paese di circa 2000 abitanti situato nel Molise centrale, sul lato sud della Valle del Tappino.

La morfologia del territorio è collinare con un suggestivo alternarsi di rilievi e profonde vallate, infatti la massima quota è di 728 mt e la minima di 400 mt.

Il territorio ha una superficie di 28.50 Kmq, è interessato da coltivazioni estensive di cereali nelle zone pianeggianti, da porzioni coltivate ad ulivo e vigneti in collina ed il resto a bosco, tutto è caratterizzat dalla presenza di numerose e grandiose querce ultrasecolari.

I paesaggi che si possono vedere dalla sommità dei colli, come anche dal centro abitato, spaziano dai Monti del Matese, alle Mainarde, alla Maiella, al Monte Saraceno ed alla Valle del Tappino, creando scorci di paesaggi naturalistici e rurali, di grande suggestione.

Il centro storico è costruito su di una cresta collinare, a quota 580 mt s.l.m. che si insinua in una profonda vallata, i confini morfologici sono per tre profonde scarpate che degradano sul corso d'acqua del Carapelle, a sud insiste la nuova espansione urbana lungo la SS. 17.

Jelsi si trova a 20 km dal capoluogo di regione e a 10 da Riccia.

La SS. 17 è la strada strutturante il territorio in quanto è stato l'unico collegamento tra Campobasso e Foggia fino alla recente costruzione della superstrada di fondovalle.

Il Comune è collegato alla nuova viabilità interregionale con un tragitto di 7 Km.

L'asse attuale di sviluppo del Comune è localizzato lungo il tratto della SS. 17 verso il Comune di Riccia.

Lungo questa strada si sta sviluppando un tessuto edilizio lineare con tipologie miste, residenziali e produttive.

Il centro medievale ha una forma a fuso, nata da un impianto urbanistico di epoca romana; si vede ancora chiaramente il decumano (Via S.Andrea), invece il cardo è poco riconoscibile per la sovrapposizione del tessuto medievale.

La piazza più importante del centro Storico è Largo Chiesa Madre.

Gli edifici che la delimitano sono la Chiesa di S.Andrea Apostolo, il complesso ducale dei Carafa, nonchè la Cripta dell'Annunziata con i soui affreschi del XIV secolo della scuola di Giotto e Pietro Cavallini.

Suggestivi sono i sottopassaggi che mettono in comunicazione i vari isolati; l'altra Piazza è Largo Ripo che per la sua morfologia amplia la visione panoramica verso il fondovalle del Carapelle.

L'espansione del paese è avvenuta verso il locale tratturo, che per la sua larghezza, ha conferito al nuovo abitato ampi spazi, caratteristico Corso Vittorio Emanuele, nella cui parte terminale è stato realizzzato il Monumento ai Caduti.

Nel Resto del paese si possono apprezzare: il Palazzo Valiante, il Palazzo Pinabello, il Palazzo Civico, a pochi chilometri dell'abitato, il Santuario Santa Maria delle Grazie con l'annesso Convento, le Grotte di Civitavecchia, il Parco paleontologico, Colle San Pietro e il Parco "Valle del Cerro".