Come ormai consueto, anche quest’anno l’AVIS comunale “Marco Panzera” ha portato in anticipo i suoi doni natalizi per le persone meno fortunate.

Una donazione di gruppo (circa 30 donatori, 13.500 ml di sangue), che oserei definire donazione di famiglia, vista la solidarietà che accomuna i donatori.

Gli avisini jelsesi, sono stati coccolati, all’uscita della sala di donazione, da un trionfo di baccalà cucinato in tutte le salse, e da un buon bicchiere di vino rosso per “rifare il sangue”.

Chiudendo con un sillogismo di tipo aristotelico:

Il sangue è vita, il donatore dona sangue, il donatore dona la vita.

CONDIVIDI CON