IL RESPONSABILE AREA SOCIALE

PREMESSA la situazione socio-economica scaturita per effetto dell’emergenza sanitaria determinata dal diffondersi dell’epidemia da Covid-19;

VISTA l’Ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione Civile n. 658 del 29 marzo 2020 recante <<Ulteriori interventi urgenti di protezione civile in relazione all’emergenza relativa al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili>>, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana, Serie generale n. 85 del 30/03/2020);

ATTESO che la stessa, testualmente, prevede che: <<…Ciascun comune è autorizzato all’acquisizione, in deroga al decreto legislativo 18 aprile 2016 n. 50:

a) di buoni spesa utilizzabili per l’acquisto di generi alimentari presso gli esercizi commerciali contenuti nell’elenco pubblicato da ciascun comune nel proprio sito istituzionale;

b) di generi alimentari o prodotti di prima necessità>>;

IN ESECUZIONE dell’ordinanza del Sindaco n. 07/2020;

RENDE NOTO

CHE il Comune di Jelsi intende acquisire manifestazione di interesse finalizzata alla predisposizione di un elenco di esercizi commerciali locali interessati alla fornitura di generi alimentari e di beni di prima necessità (prodotti alimentari, articoli per l’igiene personale e della casa, farmaci ed articoli medicali) – a fine di solidarietà alimentare – attraverso lo strumento del buono spesa: quale ausilio diretto a fronteggiare esigenze primarie, delle famiglie in situazione di difficoltà economica, conseguente alla situazione emergenziale Covid–19;

CHE il buono spesa si configura quale modalità di erogazione di sostegno economico alla platea di residenti in condizione di bisogno;

CHE l’assegnatario del buono – che si recherà presso l’esercizio aderente all’iniziativa – effettuerà il pagamento mediante consegna del titolo emesso dal Comune, senza l’applicazione di spese di commissione e/o di altra natura. L’eventuale eccedenza di costo, rispetto al valore del buono, resta a carico dell’acquirente;

CHE i buoni spesa – recanti ciascuno, in elenco, l’indicazione delle categorie merceologiche per cui sono spendibili – sono:

  1. emessi con pezzature da €. 10,00

  2. destinati, unicamente a spesa per: generi alimentari e di prima necessità;

  3. esclusi:

  • alcolici (vino, birra, ecc.) e superalcolici (liquori vari)

  • tutte le specie merceologiche non alimentari e/o non rientranti nella categoria di beni ritenuti di prima necessità.;

  • cumulabili;

  • personali (ovvero utilizzabili solo dal titolare indicato sullo stesso buono) e non trasferibili, né cedibili a terzi, non convertibili in denaro contante;

  • spendibili entro il 31 maggio 2020;

CHE:

  • il beneficiario, all’atto di utilizzare il buono, vi apporrà data e firma;

  • l’esercente:

  • all’atto di acquisizione del buono, provvederà:

    • ad annullarlo con timbro e firma della ditta;

    • a smarcare, dall’elenco in calce, le categorie merceologiche per cui risulta speso;

  • per ottenere il pagamento dal Comune, provvederà ad inoltrare fattura elettronica, unitamente ad una copia dei buoni incassati e, ove possibile, allegando copia degli scontrini non fiscali cui si riferiscono.

  • Il pagamento, da parte del Comune, avrà luogo entro i successivi 30 giorni

CHE – si ribadisce – i buoni spesa potranno essere utilizzati, esclusivamente, per l’acquisto di generi alimentari e che, pertanto, il Comune si riserva di effettuare controlli sui titoli consegnati, con eventuale esclusione di una quota-parte degli stessi qualora dovesse accertarsi che siano stati acquistati beni diversi da quelli consentiti.

CHE, di seguito, a titolo meramente esemplificativo – e non esaustivo – si riportano elenco di prodotti da intendersi di prima necessità:

  • pasta

  • riso

  • latte e derivati

  • Farina e derivati

  • olio di oliva

  • frutta e verdura

  • prodotti in scatola (quali legumi, tonno, carne, mais, ecc.)

  • passata e polpa di pomodoro

  • zucchero

  • sale

  • carne e pesce

  • prodotti alimentari e per l’igiene per l’infanzia (omogeneizzati, biscotti, latte, pannolini, ecc.)

  • farmaci e prodotti medicali

CHE il presente avviso è diretto agli esercizi commerciali aventi:

  • sede nel territorio comunale

  • oggetto sociale – anche parziale – comprendente “vendita di generi alimentari” (nella categoria merceologica sono compresi, a titolo esemplificativo non esaustivo, negozi di alimentari, fruttivendoli, negozi lattiero caseari, panetterie/forni, pescherie, macellerie, ecc.);

  • farmacia;

CHE gli esercenti interessati – in possesso dei predetti requisiti – dovranno far pervenire domanda di iscrizione entro e non oltre le ore 12:00 del 7 aprile 2020. La domanda, debitamente firmata e compilata, dovrà essere presentata utilizzando il modello che si allega sub A) Modulo di domanda per manifestazione d’interesse”:

  • a mezzo PEC all’indirizzo sindaco@pec.comune.jelsi.cb.it

  • a mezzo mail all’indirizzo sindaco@comune.jelsi.cb.it

La domanda potrà essere consegnata a mano, presso l’Ufficio Protocollo del Comune, entro e non oltre le ore 12,00 del giorno 07.04.2020 esclusivamente nei casi di assoluta impossibilità ad usare gli strumenti di cui sopra e, necessariamente, previo appuntamento telefonico, onde scongiurare il rischio di assembramenti (vietati dalle misure straordinarie in vigore, a causa dello stato emergenziale)

CHE i buoni spesa assegnati, saranno spendibili fino al 31 maggio 2020;

Il Responsabile del procedimento è la sig.ra Vincenza Valiante, Responsabile dell’Area Sociale – Servizi alla Persona: contattabile telefonicamente al numero 0874-710134 int.2 e, a mezzo mail all’indirizzo: economato@comune.jelsi.cb.it

Il presente avviso sarà pubblicato unitamente al modello di domanda ed all’elenco degli esercizi commerciali aderenti:

– all’Albo Pretorio comunale

– sul sito istituzionale www.comune.jelsi.cb.it

Ai fini della privacy, il Comune – in qualità di titolare del trattamento – tratterà i dati personali conferiti con modalità prevalentemente informatiche e telematiche, per l’esecuzione dei propri compiti di interesse pubblico e/o comunque connessi all’esercizio dei propri pubblici poteri, ivi incluse le finalità di archiviazione, di ricerca storica e di analisi per scopi statistici.

I dati saranno trattati per il solo tempo necessario alla conclusione del procedimento-processo o allo svolgimento del servizio-attività richiesta e, successivamente alla conclusione del procedimento-processo o cessazione del servizio attività, saranno conservati in conformità alle norme sulla conservazione della documentazione amministrativa.

I dati saranno trattati esclusivamente dal personale e dai collaboratori del titolare e potranno essere comunicati ai soggetti espressamente designati come responsabili del trattamento. Al di fuori di queste ipotesi i dati non saranno comunicati a terzi né diffusi, se non nei casi specificamente previsti dal diritto nazionale o dell’Unione europea.

Gli interessati hanno il diritto di chiedere al titolare del trattamento l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e seguenti del RGPD).

Gli interessati, ricorrendone i presupposti, hanno, altresì, il diritto di proporre reclamo all’Autorità di controllo (Garante Privacy), secondo le procedure previste.

Si allega “Modulo di domanda per manifestazione d’interesse”, che costituisce parte integrante e sostanziale del presente Avviso

Allegati da scaricare:

ordinanza-n.7-20205089.pdf

All.4-Modello-domanda-per-gli-esercizi-commerciali.pdf

 

it Italian
X